Nuove foto aggiunte

Ogni volta che un committente motivato da buoni propositi decide di migliorare riqualificando architettonicamente o energeticamente la propria casa ci si imbatte in qualche forma di difformità che fa impantanare l'iniziativa: porzioni di edificio accatastate ma non autorizzate o viceversa autorizzate ma non accatastate, o anche "full optional" né accatastate né autorizzate. Il vecchio adagio "a casa mia faccio quello che voglio" riconferma lo spirito individualistico della maggior parte delle persone che per anni hanno modificato più o meno pesantemente i propri immobili senza il supporto di un tecnico; in altri casi invece persone in buona fede si sono trovate ad acquistare immobili con irregolarità che gli atti notarili hanno lasciato scivolare via come pesci. Il risultato è che di fronte alle difficoltà da superare per sanare il sanabile i più si arrendono, ripiombano con ancora più convinzione nel sopracitato adagio. Con buona pace delle riqualificazioni del patrimonio architettonico.

www.facebook.com/SegnoMateria/photos/a.495402...